ST.BERNARDUS ABT 12

Tutti, appassionati  e non, hanno sentito parlare delle birre Trappiste, ma è comunque doveroso fare una piccola premessa. La birra, nel medioevo, è evoluta grazie agli ordini monastici che la consumavano come sostentamento durante i periodi di digiuno. Nella seconda metà del 1600 nasce, nel convento di Notre Dame de la Trappe, l’ordine Cistercense della Stretta Osservanza, i principali custodi delle antiche ricette. Ed è da questo luogo che deriva la definizione di monaci Trappisti. Nel mondo ci sono oltre 170 monasteri Trappisti ma solo pochi possono fregiarsi del marchio ” Authentic Trappist Product “. Questo marchio, nato nel 1997 dalla formazione dell’ ” ITA ” ( Associazione Trappista Internazionale ) certifica tre aspetti fondamentali delle birre trappiste:

  • la birra è prodotta all’interno di una Abbazia Trappista direttamente dai monaci o sotto il loro diretto e stretto controllo;
  • la produzione, i processi produttivi e l’orientamento commerciale dipendono dalla comunità monastica;
  • i ricavi sono destinati al sostentamento della comunità monastica e alla beneficenza, non al profitto;

Agli inizi del XIX° secolo la comunità monastica dell’abbazia di Mont de Cats, nel nord della Francia, decise di spostarsi nel vicino paese di Watou, in Belgio, dove trasformò una fattoria nel Refuge Notre Dame de St. Bernard. Qui la produzione di formaggio fu l’attività principale fino agli inizi degli anni trenta quando i monaci tornarono in Francia e la fabbrica fu rilevata dal sig. Deconick. In accordo con il monastero di St. Sixtus ( Westevleren ) iniziò la produzione di birra che durò fino agli inizi del 1990 quando i monaci decisero di produrre le proprie birre unicamente all’interno dell’abbazia ( come previsto dal Authentic Trappist Product ). Da allora St. Bernardus produce le proprie birre d’abbazia, custodendo le ricette ed utilizzando ancora il lievito originale del  monastero di St. Sixtus.

ST. BERNARDUS ABT 12 è una birra molto corposa e dal forte tenore alcolico, ben bilanciata tra il dolce del malto e l’aroma di frutta secca. Dal colore tonaca di frate ( mogano ) è una quadrupel ad alta fermentazione con un grado alcolico di 10%. ST. BERNARDUS ABT 12 sprigiona profumi fruttati con note di malto tostato e caramello. Il finale è intenso e persistente con un leggero retrogusto di liquirizia. ST. BERNARDUS ABT 12 è ideale con il risotto ai porcini ( anche in cottura ), con formaggi stagionati e dolci al cioccolato fondente. Il formato è la bottiglia da 0,33l.

Categorie: , , ,
Apri chat
Aiuto?
Ciao! Posso aiutarti?